Don Francesco Maria Giua, sacerdote confinato dal regime fascista a Pisticci e Colobraro

Autori

  • Lorenzo DI BIASE

Parole chiave:

confino politico, sacerdoti confinati, Pisticci, Colobraro, Oschiri

Abstract

L’articolo propone il tema dell’arresto e della condanna al Confino di polizia di Don Francesco Maria Giua, unico sacerdote sardo ad aver subito gl i effetti della macchina repressiva del regime fascista. Egli scontò un anno in Basilicata, tra la Colonia confinaria di Pisticci e il Comune di Colobraro ove fu trasferito per motivi di salute. Fu accusato di disfattismo a causa di un’omelia dedicata al tema della pace e contro i possibili orrori della guerra che pronunciò la domenica del 28 maggio 1940 nella chiesa dedicata a San Giovanni Battista in Balascia, frazione di Oschiri.

##submission.downloads##

Pubblicato

2011-12-31

Fascicolo

Sezione

FOCUS - Per la guerra e per la pace: sacerdoti sardi tra fascismo, “afascismo” e antifascismo