Migrazioni mediterranee. Alle origini delle tonnare sarde

Giuseppe DONEDDU

Abstract


La pesca del tonno rappresenta sin dall’antichità un affare importante per l’economia del
Mediterraneo. Con l’andar del tempo le modalità di pesca vengono progressivamente affinate trovando in Sicilia il centro principale di irradiazione delle nuove tecniche basate sul sistema delle tonnare. Le grandi migrazioni di tonni, a partire soprattutto dalla prima età moderna, mettono così in movimento marinai, pescatori, maestranze specializzate, uomini d’affari e capitali che percorrono senza soste le acque del nostro mare e le sue coste. In questa vicenda, che per le dimensioni e per le tipologie produttive molti non esitano a definire “industriale”, un ruolo fondamentale ricopre la Sardegna. L’individuazione delle modalità di nascita delle prime tonnare nell’isola e del loro repentino sviluppo appare dunque di notevole importanza dal punto di vista economico ma anche sociale e culturale.

Keyword


pesca del tonno; migrazione dei tonni; tonnare della Sardegna; industria del tonno; pesca nel Mar Mediterraneo

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.19248/ammentu.337




ItalianoEnglishFrançaisEspañolPortuguêsCatalàSardu
AMMENTU - Bollettino Storico e Archivistico del Mediterraneo e delle Americhe. Periodico semestrale pubblicato dal Centro Studi SEA di Villacidro e dalla Casa Editrice Aipsa di Cagliari. Registrazione presso il Tribunale di Cagliari n° 16 del 14 settembre 2011. ISSN 2240-7596 [online].

CURRENT ISSUE
Lodo Atom
Logo RSS2
Logo RSS1
ANNOUNCEMENTS
Logo Atom
Logo RSS2
Logo RSS1