Centro Studi SEA

Profilo e storia del Centro

L’Associazione Centro Studi sulla Sardegna e sui rapporti storici, culturali, sociali ed economici con l’Europa e l’America Latina, in breve denominabile CS SEA o.n.l.u.s., ma meglio nota come Centro Studi SEA, si è costituita a Villacidro il 15 dicembre 1998, con scrittura privata registrata a Sanluri il 30 dicembre 1999 e confermata mediante atto pubblico il 3 marzo 2000 a sua volta registrato in data 14 marzo 2000. Il Centro Studi SEA si occupa prevalentemente di  ricerca scientifica di particolare interesse sociale.


Direzione e Amministrazione

Martino Contu (Presidente)
Giampaolo Atzei (Vice Presidente)
Massimiliano Casti (Segretario)
Manuela Garau (Consigliere)


Attività di ricerca

Gli esordi.
Il centro Studi SEA ha iniziato a svolgere la propria attività di ricerca scientifica nel 1999 e, soprattutto, nell’anno 2000, organizzando un convegno nazionale su Le Visite Pastorali e le Relationes ad Limina. L’importanza delle fonti ecclesiastiche nello studio della storia sarda, tenutosi a Iglesias i giorni 12-13 maggio. Contemporaneamente ha avviato alcune ricerche sulla “Storia del movimento sindacale nella Sardegna meridionale” e sulla “Strage nazista delle Fosse Ardeatine”; cave dove furono trucidate 335 persone, tra cui 9 sardi.

Il lustro 2001-2005.
Ha avviato diverse ricerche scientifiche, aprendo i seguenti filoni di indagine: “Storia dell’Industria mineraria e del movimento operaio e sindacale nel Guspinese Villacidrese dal Settecento al Novecento”, in collaborazione con il Comune di Guspini; “Storia del movimento sindacale in Sardegna”; “L’emigrazione politica dei sardi in Argentina tra gli anni venti e gli anni trenta del Novecento”; “Studi su l’Ebraismo e i rapporti con le culture del Mediterraneo”.

Il lustro 2006-2010.
Avviate ricerche sulla “Ricostruzione dell’attività sindacale della FIOM CGIL di Cagliari negli anni 1960-2000”; sull’“Emigrazione italiana e sarda in Uruguay dalla fine dell’Ottocento al secondo dopoguerra”; sulle “Visite pastorali dei vescovi di Ales-Terralba, mons. Giuseppe Maria Pilo e mons. Michele Antonio Aymerich”; sull’“Attività politica e sindacale dei sardi emigrati in Uruguay e negli Stati Uniti d’America nel Novecento. I casi di alcuni emigrati e di loro discendenti originari di Guspini e Sardara divenuti parlamentari e amministratori comunali”; sull’“Emigrazione dalle piccole isole del Mediterraneo occidentale in America Latina tra XIX e XX secolo. I casi degli arcipelaghi delle Baleari (Isola di Formentera), della Sardegna (Isole Sulcitane e Isola de La Maddalena), Toscana (Isole minori di Capraia e del Giglio)”; sull’“Emigrazione estera nel bacino del Mediterraneo occidentale alla fine dell’Ottocento. Informatizzazione del materiale archivistico afferente la categoria XIII (Esteri) del titolario degli Archivi comunali”.

Convegni internazionali.
Il 12-13 aprile del 2002, a Villacidro, ha organizzato un convegno internazionale su Ebraismo e rapporti con le culture del Mediterraneo fra XVIII e XX secolo, i cui atti sono stati pubblicati nel 2003 dall’Editore Giuntina di Firenze.
Il 22-23 settembre 2006 ha organizzato il Convegno internazionale dal titolo L’emigrazione delle popolazioni insulari del Mediterraneo europeo in Argentina fra il XIX e il XX secolo. Forme di collaborazione, integrazione e sopravvivenza delle culture minoritarie europee. I casi delle Isole Baleari, Malta e Sardegna, i cui atti sono stati pubblicati nel 2009 dall’Editore Centro Studi SEA.
Il 25-26 novembre 2010, a Cagliari (il 25) e a Villacidro (il 26) ha organizzato il convengo internazionale 1840-2010 SARDEGNA – URUGUAY. Dai 170 anni di amicizia e di rapporti culturali e commerciali ai nuovi possibili scenari di sviluppo economico, i cui atti devono essere ancora pubblicati. Altre attività di ricerca.
Negli anni 2005-2010, per conto della Provincia del Medio Campidano, ha avviato e coordinato l’Osservatorio Provinciale sui Flussi Migratori.


Pubblicazioni

Il Centro Studi SEA cura tre Collane Editoriali: “Ammentu”, “Studi Latinoamericani” e “Quaderni Sardo-Uruguaiani”. Collane con le quali ha pubblicato 20 lavori. Alcune ricerche sono state pubblicate in coedizione con la Provincia del Medio Campidano, il Consolato dell’Uruguay a Cagliari e l’ANPPIA Sardegna. Altri lavori sono stati pubblicati dalle Edizioni AM&D di Cagliari, La Giuntina di Firenze, Meta Edizioni di Roma, Cruz del Sur di Montevideo (Uruguay).

Per maggiori dettagli: http://www.centrostudisea.it/pubblicazioni


Contatti

Centro Studi SEA - Direzione
Indirizzo: Via Su Coddu de is Abis, 35 - 09039 Villacidro (VS) - ITALY
Email: ammentu@centrostudisea.it





Select Language:

Italiano English Franais Espaol Portugus Catal Sardu

AMMENTU - Bollettino Storico e Archivistico del Mediterraneo e delle Americhe. Periodico semestrale pubblicato dal Centro Studi SEA di Villacidro e dalla Casa Editrice Aipsa di Cagliari. Registrazione presso il Tribunale di Cagliari n° 16 del 14 settembre 2011. ISSN 2240-7596 [online].

CURRENT ISSUE
Lodo Atom
Logo RSS2
Logo RSS1
ANNOUNCEMENTS
Logo Atom
Logo RSS2
Logo RSS1